Calendario

Caricamento Eventi

« Torna al calendario

  • Questo evento è passato.

Il Sindacato dell’Amore: POPULOUS djset + POPPE party

30 Aprile - ore 23:30

L’Ass. di Promozione Sociale C’MON! presenta:

 

Martedì 30 Aprile
💘💘 IL SINDACATO DELL’AMORE 💘 Vol. II 💘💘

 

La notte prima della Festa dei Lavoratori, i rappresentanti sindacali dei nostri sogni, si riuniscono al MONK:

dopo il live di MYSS KETA, l’angelo dagli occhiali da sole che collezione un Sold Out dopo l’altro, resta in pista con  

💘💘💘 POPULOUS 💘💘💘 + 💘💘💘 P O P P E  Party 💘💘💘

 

 

INGRESSO con Tessera Arci + 5€ Contributo all’Attività

[N.B.: non sono più disponibili i biglietti per il live di Myss Keta]

 

 

MONK – Circolo Arci
Via Giuseppe Mirri, 35 ROMA

#staymonk 😉
#SindacatoDellAmore 💘

 


 

MARTEDI 30 APRILE 2019

> Open > h19.00

● ● LIVE ● ●  [ingresso con Tessera Arci + contributo >> SOLD OUT]

💘 MYSS KETA _ live > h22.00

● ● PARTY ● ●  [ingresso con Tessera Arci + 5€ contributo]

💘 POPULOUS _ djset > a seguire

💘 P O P P E _ djset > a seguire

 


 

💘💘💘 POPULOUS 💘💘💘

Dopo ‘Night Safari’, disco che ha definitivamente consacrato Populous come uno degli artisti e producer più interessanti a livello internazionale, ora arriva ‘Azulejos’, uscito per La Tempesta (in Italia) e per Wonderwheel Recordings (nel resto del mondo).
L’album è stato interamente composto a Lisbona ed è la sintesi del nuovo viaggio sonoro di Populous, un ponte ideale fra i ritmi sensuali della cumbia sudamericana e l’elettronica europea.
Mixato da Jo Ferliga degli Aucan il disco vanta anche un featuring con Nina Miranda degli Smoke City.

Un brevissimo diario di viaggio dell’autore:
«Avevo sempre desiderato visitare Lisbona. Così, mentre cominciavo a lavorare al nuovo disco, ho pensato di trasferirmici per un paio di mesi. Da solo, senza conoscere ne la lingua ne avere contatti sul posto. Per vivere al meglio la città ho cambiato appartamento 5 volte, ogni volta cambiando zona, per scoprire e respirare al meglio la città. Ho cominciato da Alfama, poi Bairro Alto, Alcantara, Santa Catarina e infine Principe Real.
Ho portato dietro solo il mio laptop, una piccola tastiera MIDI e un microfono.
Così Lisbona è diventata al contempo il mio studio di registrazione e la mia fonte d’ispirazione. Ho girato nei mercatini per comprare dischi da campionare
(la regola era solo dischi portoghesi o sudamericani), ho raccolto field-recordings mentre ero sui tram, rimanevo per minuti a fissare i ragazzini agli angoli delle strade che ascoltavano kuduro, ballavano e cantavano sul beat, ho girato per le strade di Principe Real nella speranza di incontrare Panda Beare chiedergli personalmente di cantare nel disco, ma questo non è mai successo.
Sono rimasto affascinato dagli azulejos (le mattonelle di ceramica decorata con la quale sono rivestite molte case in Portogallo), così luminosi, colorati, psichedelici, ma anche sporchi, ammaccati e decadenti. Ho pensato che fossero l’oggetto perfetto per descrivere una città, una nazione, il mio viaggio, il mio stato d’animo e la musica che ho scritto in quel periodo.
Volevo fosse un disco latino in tutto e per tutto, così ho deciso di non avere nessun cantato in inglese. Sono cresciuto ascoltando Portishead, Massive Attack e tutta
la scena di Bristol e ricordo che in quel periodo c’era anche ‘Underwater love’ degli Smoke City che continuava a girarmi in testa, per cui quando Nina Miranda ha accettato di cantare in una delle tracce ho pensato fosse la perfetta chiusura
di un cerchio. Siccome volevo ci fosse anche lo spagnolo ho poi anche chiesto l’aiuto di Ela Minus, una dolcissima ragazza colombiana che vive a New York.
A quel punto ho preso tutti i miei sketches e li ho terminati a casa, in Salento. In Azulejos ho provato a metterci tutto questo. Ma più che altro volevo fosse una specie di atto d’amore nei confronti di una città che mi ha accolto benissimo e che mi ha fatto sognare per 2 mesi. Una città a metà fra spirito sudamericano e modernità europea, africana e tremendamente malinconica, proprio come me».

—-

Andrea Mangia aka Populous è un producer e dj salentino che ha esordito nel 2003 sulla berlinese Morr Music.
Autore di jingle televisivi e colonne sonore, sound designer per il web, musei e sfilate di moda. Ha lavorato per Imperial, IKEA, Vogue, Vivienne Westwood, Carhartt, Elie Saab, Nissan, Wired, Skoda etc.
Ha prodotto e collaborato, tra gli altri, con Teebs, Clap! Clap!, Dj Khalab, Blue Hawaii, Lukid, John Wizards, Simon Scott/Slowdive, Sun Glitters, Larry Gus, Giardini Di Mirò.
Nel 2010 vince il “Premio 2061 – La musica elettronica italiana del futuro”.
Nel 2014 pubblica “Night Safari”, album che ha avuto consensi unanimi da parte di critica (Pitchfork, Interview Magazine, XLR8R) e pubblico (con brani regolarmente trasmessi da radio cult come NTS, KEXP, Le Mellotron).
Nel 2016 vince il premio di “Miglior artista” all’Italian Quality Music Festivals.

 

💘💘MORE:
> https://twitter.com/populousmusic
> https://www.facebook.com/populousmusic/

 


 

INGRESSO RISERVATO AI SOCI TESSERATI ARCI 2018-2019

Non sei ancora tesserato e desideri farlo al MONK?
REGISTRATI online tramite il Form dopo aver letto lo Statuto dell’Associazione;
RITIRA la Tessera all’ingresso, versando il contributo annuale.
Tra Registrazione e Ritiro devono intercorrere circa 24h, quindi non ridurti all’ultimo momento!!

Dettagli

Data:
30 Aprile
Ora:
23:30
Categoria Evento:
Tag Evento:
,

Luogo

Via Giuseppe Mirri, 35
Roma, RM 00159 Italia