« Torna al Blog

Jazz Evidence Estate: il viaggio continua

JAZZ EVIDENCE ESTATE

Il viaggio continua (anche d’estate)

 

Prosegue anche d’estate il viaggio a tappe attraverso la musica jazz di oggi, nella nuova cornice de Il Giardino di MONK.

A partire da Martedì 12 Giugno, ogni settimana vieni a scoprire tutte le contaminazioni possibili del jazz attraverso le selezioni musicali “Astral Traveling” dj set (con Luca Collepiccolo & Marco Caizzi) – afro beat/ tropicalismo/ funk/ psichedelia –

In due ne fanno 4, ma anche una moltitudine. Come tutti quei ritmi raccolti nel corso di anni di ascolti frenetici, dedicati alla ricerca di quella sensazione inedita: occidentale, orientale, sud-americana o africana che fosse. Una concentrazione di idee e dischi per un intrattenimento che vuole essere globale. Dai tropicalisti al re e ai commensali dell’ afro beat, dai viaggi interspaziali dell’ Arkestra al ghetto funk e ai prodromi dell hip-hop, passando per la psichedelia piu groovy e l’elettronica dei pionieri 60/70.

 

Non solo djset, ma anche musica dal vivo, come nel DNA di Jazz Evidence.

Ecco le prime date confermate:

 

>>> Martedi 19 Giugno: MACHWEO live in Giardino

Artista capace di cambiar continuamente forma alla propria musica, Machweo, moniker di Giovanni Spedicato, torna sulle scene con il terzo disco “Primitive Music”, un album nuovo di zecca che mescola l’elettronica al jazz ancestrale.
Un disco che riprende la tradizione della fire music di Archie Shepp e Albert Ayler fino alle più recenti contaminazioni tra spirito primitivo e elettronica di musicisti come James Holden, Luke Abbott e Floating Points.
Del resto Machweo ha da sempre dimostrato di voler andare a fondo nella sua personale ricerca musicale, investigando luoghi nei quali prima d’ora non si era avventurato e rinnovando completamente e per la terza volta la sua idea di musica.
A dargli man forte un’etichetta da sempre sensibile alla sperimentazione come Lefse già al lavoro con Neon Indian, How to dress Well e Youth Lagoon.    >>> INFO

>>> Martedi 26 Giugno: BLUE NOTE Night: The Jetlag Collective live

La leggendaria etichetta discografica americana “Blue Note” rivive in una magica serata tributo nel Giardino di MONK.  Fondata a Los Angeles alla fine degli anni 30, la Blue Note Records segnò il suo tempo al suono del miglior jazz in circolazione.

Non fu certo un caso che lo stesso Thelonius Monk incise per Blue Note. 

Sul palco l’inossidabile trio Jetlag Collective che oltre ad alcuni classici proporrà brani di Lou Donaldson e Grant Green.

Il progetto Jetlag Collective nasce 25 anni fa con il sodalizio artistico tra Daniele Benucci basso elettrico  e Daniele Merelli chitarra dopo varie formazioni oggi si ritrovano in trio con Gianni Pantaloni alla batteria fondendo vari generi e rivisitando classici soul jazz. Si definiscono una band blue-funk intrisa di groove.   >>> INFO

 


 

>>> Martedi 10 Luglio: HIC live// Gaeta Jazz Festival – PREVIEW

Musicalità e sperimentazione. E’ questo il terreno comune di questo inedito trio della scena underground capitolina. Francesco Fratini, Fabio Sasso e Nicola Guida si trovano insieme in questo progetto con la volontà di attraversare spazi sonori eterogenei, liberandosi da qualsiasi recinto, per poi riconciliarli in un unico universo improvvisativo.  >>> INFO

 


 

>>> Martedi 24 Luglio: TWEEEDO live// in collaborazione con Gaeta Jazz Festival

 TWEEEDO è un progetto di musica elettronica che unisce suoni analogici e digitali, in un sound caldo, ibrido e in costante evoluzione. E’ un triangolo di energie che si incontra in un grande dancefloor: tra beat e batterie acustiche, chitarre e sequencer, la loro musica è una miscela di IDM, techno, e dark jazz.  “We All Think We’re Good People” è il primo EP dei TWEEEDO, uscito il 15 febbraio 2018 via Calista Records e Out Stack Records.  >>> INFO 

 


 

>>> Martedi 07 Agosto: Rainbow Island live

Rainbow Island sono un trip multisensoriale.
Il loro sound è un effluvio di psichedelia liquida e dilatata, che oscilla tra orizzonti futuristici e territori esotici e hypnagogici, elettronica, minimalismo e dub lisergici appartenenti a una dimensione p
arallela dove suono e visione si confondono.   – Chiara Colli –  >>> INFO in ARRIVO 

 

 

Ogni MARTEDI JAZZ EVIDENCE ESTATE ti asepetta con le selezioni di Astral Traveling ed imperdibili live ad INGRESSO LIBERO!!

 

#staymonk